Sei un nuovo utente ?

LAVORO

Info
performANCE di cantiere: LA SFIDA DI ANCE PIEMONTE E VALLE D’AOSTA LANCIATA AL POLITECNICO DI TORINO
18 Settembre 2019 

Si è tenuta il 18 settembre 2019, presso il Politecnico di Torino, la conferenza stampa di presentazione delle Challenge@Polito 2019 per il prossimo semestre: gli studenti, suddivisi in team multidisciplinari, dovranno cercare nuove soluzioni per risolvere le sfide proposte da aziende e associazioni su problemi tecnologici concreti o legati alle dinamiche industriali.

 

Il Politecnico ha selezionato quattro progetti tra i quali “performANCE di cantiere” proposto dall’Ance Piemonte e Valle d’Aosta.

 

La sfida consiste nella realizzazione di una intuitiva applicazione per smartphone/tablet destinata a chi opera in cantiere, finalizzata ad agevolare la progressiva registrazione dell’avanzamento dei lavori e la conseguente proiezione dei tempi a finire di tutte le lavorazioni previste. Attraverso lo sviluppo di questo cruscotto digitale, immaginiamo di visualizzare le informazioni evidenziando lo scostamento temporale tradotto in anticipi/ritardi. 

 

“Siamo lieti che il Politecnico di Torino abbia accolto la nostra sfida: per la prima volta l’edilizia rientra in questa iniziativa che oltre a fornire importanti strumenti innovativi alle aziende lascia spazio alle idee degli studenti, avvicinandoli fattivamente alle diverse realtà lavorative che si troveranno a breve ad affrontare - ha dichiarato Paola Malabaila, Presidente dell’Ance Piemonte e Valle d’Aosta. - Le infrastrutture sono riconosciute a livello globale come principale asset di sviluppo di un Paese e il nostro Paese ne ha un disperato bisogno per crescere. In questo contesto, dove i tempi di manutenzione e realizzazione influenzano di fatto la produzione e competitività territoriale, è doveroso avvalersi di tutti gli strumenti innovativi possibili per implementare l’efficienza anche nei nostri cantieri. Ci aspettiamo dagli studenti idee fresche e non condizionate da processi consolidati aziendali per digitalizzare sempre di più il settore edile”.